Michaela Biancofiore
|

Michaela Biancofiore: «Le elezioni a luglio consegnano la vittoria al M5S perché al Sud non si possono permettere le vacanze»

Michaela Biancofiore, deputata di Forza Italia nota per le sue posizioni etorodosse in difesa di Silvio Berlusconi, ha dichiarato durante la sua partecipazione a L’Aria che tira su La7 come le elezioni a luglio favoriscano i Cinque Stelle per l’impossibilità dei meridionali di pagarsi le ferie.

Michaela Biancofiore: «Le elezioni a luglio consegnano la vittoria al M5S perché al Sud non si possono permettere le vacanze»

«Danno i brividi a tutti (le elezioni a luglio, ndA) perché darebbero la consegna, ed è una cosa che proprio non capisco da parte del nostro candidato premier Matteo Salvini, perché è evidente che sarebbe la consegna della vittoria ai Cinque Stelle. Per un semplice motivo, purtroppo: perché al Sud non si possono permettere di andare in vacanza. Chi ha votato i Cinque Stelle è il Sud, sostanzialmente, quindi, ahimé, sarebbe una consegna, letteralmente, del governo… Andremmo sotto il 50% (si riferisce al tasso di affluenza), quindi veramente il baratro per la democrazia assoluta e sarebbe la consegna immediata del governo ai Cinque Stelle», ha detto Michaela Biancofiore a L’Aria che tira su La7.

LEGGI ANCHE > DI BATTISTA E L’INQUIETANTE CITAZIONE DEL DISCORSO DEL BIVACCO DI MUSSOLINI

Alla domanda della conduttrice de L’Aria che tira Myrta Merlino sull’errore del voto a luglio la deputata di Forza Italia definisce incomprensibile il comportamento del leader della Lega Matteo Salvini, evidenziando come la prima data utile per nuove elezioni sarebbe il 21 ottobre, quando si svolgeranno le consultazioni provinciali a Trento e Bolzano.

Il deputato M5S Stefano Buffagni, molto legato a Luigi Di Maio e Davide Casaleggio che lo stima per le sue competenze economiche, ha condiviso su Facebook una clip del video di Michaela Biancofiore, scrivendo a corredo un laconico: «Si commentano da soli… Spazziamoli via!». Al di là della polemica politca, non è affatto vero che i Cinque Stelle abbiano ottenuto voti “solo” al Sud, visto che il M5S è stata l’unica lista a superare il 20% in praticamente tutte le regioni italiane. Sui quasi 11 milioni di voti raccolti dai Cinque Stelle alle elezioni del 4 marzo circa 6 milioni sono stati ottenuti al Sud, mentre nel resto d’Italia è arrivata quasi la metà dei loro consensi. Secondo i sondaggi nel Mezzogiorno M5S ha conquistato un voto trasversale ai ceti sociali, sfondando anche tra chi ha un reddito medio-alto.