Forza Nuova vuole fare un corteo a Macerata nel giorno del funerale di Pamela

di Gianmichele Laino | 04/05/2018

Forza Nuova corteo Pamela

Domani a Roma si svolgeranno i funerali di Pamela Mastropietro. Contemporaneamente, a Macerata potrebbe esserci un corteo organizzato da Forza Nuova. Il leader del movimento di estrema destra Roberto Fiore ha affermato che questa manifestazione avrà come bersaglio la «massoneria in una città della corruzione», sostenendo che gli episodi di droga e alcol che riguardano i minori e, più in generale, i giovani siano collegati a questo tipo di malcostume.

Forza Nuova corteo Pamela, le parole di Roberto Fiore

«Sono troppi gli elementi – ha affermato Roberto Fiore – che fanno pensare che dietro la corruzione dei festini delle sedicenni drogate, la diffusione della droga da parte della comunità nigeriana, la mancanza di un’azione giudiziaria seria contro queste associazioni a delinquere, ci siano gli elementi tipici di una forte presenza massonica».

LEGGI ANCHE > «Traini docet», la vergognosa scritta che inneggia all’autore del raid razzista a Macerata

Ma la provocazione, nel giorno di lutto cittadino in una città come Macerata che già ha vissuto episodi di odio razziale (come quello che portò Luca Traini a compiere un raid contro gli stranieri), sembra essere evidente. Tanto che l’Associazione Nazionale Partigiani ha affermato – come riporta il quotidiano Il Tempo – che, se Forza Nuova otterrà l’autorizzazione, anche l’Anpi manifesterà in tutte le altre piazze della città.

Forza Nuova corteo Pamela, una situazione estremamente delicata

Una situazione estremamente tesa, che avrà bisogno di una gestione molto delicata. Hanno invitato alla calma e al rispetto del giorno di lutto sia il questore Antonio Pignataro, sia il prefetto Roberta Preziotti che, nella giornata di ieri, hanno partecipato a una riunione straordinaria del Comitato d’ordine e di sicurezza.

Forza Nuova ha già un precedente riguardante manifestazioni non autorizzate a Macerata. Lo scorso 8 febbraio, infatti, ci furono scontri tra esponenti del partito di estrema destra e forze dell’ordine che portarono anche a un patteggiamento – da parte di un simpatizzante – a sei mesi per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. Per domani, insomma, la temperatura in città si annuncia bollente. E in una giornata che dovrebbe essere di ricordo e commemorazione, la scintilla della violenza potrebbe scattare da un momento all’altro.

(FOTO: ARCHIVIO/ANSA – immagine di repertorio su manifestanti di Forza Nuova)