mese morte Fabrizio Frizzi
|

L’Eredità ricorda Fabrizio Frizzi a un mese dalla scomparsa

È passato già un mese da quel tragico 26 marzo che ci ha portato via Fabrizio Frizzi. Il noto conduttore è scomparso in seguito a un malore e alla conseguente emorragia cerebrale. Un mese fa, il suo addio unì l’Italia intera e migliaia di persone sfilarono nella camera ardente allestita nel palazzo della Rai di Viale Mazzini. A un mese di distanza, il ricordo di Frizzi resta vivo nella memoria della gente comune e dei colleghi.

LEGGI ANCHE > Rita Dalla Chiesa denuncia: «Dopo la morte di Fabrizio Frizzi mi hanno massacrata sui social network»

Mese morte Fabrizio Frizzi, il ricordo dei colleghi de L’Eredità

In modo particolare di quelli che hanno vissuto con lui l’ultima parte del suo percorso professionale. La trasmissione L’Eredità – in onda ogni giorno nella fascia pre-serale – era diventata un po’ la sua seconda famiglia. Per questo motivo, i colleghi – con Carlo Conti (suo sostituto alla conduzione) in testa – hanno voluto rivolgere un pensiero a Fabrizio Frizzi, pubblicando un commovente necrologio sul Corriere della Sera:

«È passato un mese, sei sempre nei nostri cuori, con il tuo sorriso, la tua forza, la tua simpatia, la tua gentilezza e la tua straordinaria bontà d’animo. Ci manchi tantissimo»

La frase è firmata «i tuoi compagni Carlo, Mario, Antonio, Leopoldo e Umberto più tutti gli amici de L’Eredità». Un pensiero molto gentile, che senz’altro farà piacere alla moglie di Fabrizio Frizzi, Carlotta Mantovan, e a tutta la sua famiglia.

Mese morte Fabrizio Frizzi, il pensiero della redazione

Fabrizio Frizzi aveva avuto un ultimo periodo molto complicato. Lo scorso 23 ottobre si era sentito male ed era stato ricoverato al Policlinico Umberto I per un malore. In una intervista recente, il conduttore aveva accennato a una malattia contro cui stava combattendo. Nonostante ciò, era tornato al timone de L’Eredità, che aveva condotto fino al giorno prima della sua morte. Una vita nello schermo, una vita per lo schermo. Anche noi ci uniamo al ricordo di Fabrizio Frizzi a un mese dalla sua scomparsa.