Halloween origini e significato

di Redazione | 24/10/2017

halloween origini

Halloween è una festa sempre più seguita in tantissimi paesi. VoloGratis racconta le origini di questa festività.

LEGGI ANCHE > VIAGGIARE SICURI. QUALI SONO I PAESI A RISCHIO

“C’era una volta, tanti anni fa…” iniziano così tutte le storie e le leggende di questo mondo, e inizia così anche la storia di Halloween. E io proprio in questo modo voglio raccontartela.

La storia di Halloween

C’era una volta, nell’antica e misteriosa Irlanda, una festa chiamata Samhain (si pronuncia Sauin). Era il Capodanno celtico e segnava la fine dell’estate e l’inizio dell’inverno.

La luce dell’estate lasciava il posto al buio invernale, e nella notte tra il 31 ottobre e il 1° novembre, i Celti erano soliti ringraziare gli dei ed esorcizzare le tenebre, aggirandosi per le strade facendosi luce con lanterne intagliate nelle rape, e indossando maschere e costumi per spaventare gli spiriti che, con il buio, sarebbero potuti tornare sulla terra a impaurire i vivi.
Sempre in quella notte, gli uomini mascherati che bussavano alle porte delle case, ricevevano in cambio del cibo. Questo  serviva per calmare le anime dei defunti e quelle degli spiriti cattivi.

Colui che regalava il cibo otteneva in cambio fortuna, chi si si rifiutava cadeva in disgrazia.

Da qui il nostro motto “dolcetto o scherzetto?”, in inglese “trick or treat?”.

Significato del nome

La parola Halloween è la forma contratta di All Hallow’s Eve, che significa letteralmente la vigila di Ognissanti. Hallow è la parola dell’inglese arcaico che significa Santo. Quindi niente di spettrale!

La leggenda di Jack-O’-Lantern

Ti sei mai chiesto del perché il simbolo di Halloween sia la zucca intagliata e illuminata?

Come ti dicevo poco fa nasce tutto dal Capodanno celtico, ma c’è una leggenda terrificante legata alla zucca che voglio raccontarti.

Si tratta della leggenda di Jack-O’-Lantern, un astuto malfattore irlandese che durante la notte di Samhain riuscì ad ingannare Satana, riuscendo a vivere più del dovuto.

Alla sua morte però fu rifiutato sia dall’Inferno che dal Paradiso, e fu condannato a vagare sulla Terra.

Jack, per illuminare la sua via, utilizzò una rapa e ci mise dentro un tizzone ardente donatogli dal diavolo in persona, realizzando così la prima “rapa” di Halloween.

La rapa si trasformò in zucca quando nell’800 gli irlandesi emigrarono in America, e non trovando rape abbastanza grosse, iniziarono a utilizzare le zucche, peraltro più facili da scavare.

 

(articolo sponsorizzato)

TAG: Halloween