Cenone di Natale: come riciclare gli avanzi

di Redazione | 26/12/2017

riciclare avanzi

Il cenone di Natale è alle porte e presto sorgerà una nuova domanda: come riutilizzare gli avanzi del cenone? We Girls vi da qualche dritta.

LEGGI ANCHE > #DONIAMO, COME FUNZIONA LA LEGGE GADDA CONTRO LO SPRECO ALIMENTARE E FARMACEUTICO

A breve la vostra tavola sarà imbandita di tante sfiziose leccornie da condividere con amici e parenti. Vi sarete rigorosamente abbuffati di cibo (qui puoi leggere come bruciare calorie durante le feste), avrete fatto bei regali e ne avrete ricevuti di altrettanto belli, o forse no. Avrete perfino vinto alla tradizionale tombolata. E allora cosa vi turba, quale ostacolo si frappone al ritorno della pace tanto desiderata – casa vuota, coperta sul divano, la vostra serie preferita in tv? Gli avanzi, ecco cosa.

Rilassatevi, per voi abbiamo qualche consiglio utile per riciclare il cibo avanzato e non buttare nemmeno una fetta di panettone!

Come riutilizzare gli avanzi del cenone di Natale: riciclare la pasta

Se avete conservato i tortellini in eccesso dopo il cenone, potete metterli in freezer in vista di futuri pasti o usarli per creare addirittura dei nuovi primi. Pensate ad esempio a un pasticcio con la besciamella – magari quella senza latte e senza uova per rimanere più leggeri – da mettere in forno con un po’ di formaggio o pangrattato e il gioco è fatto.

Riciclare la carne

La carne cotta può essere messa in freezer, magari già in divisa in monoporzioni pronte per essere scongelate.

Un vero cultore del cibo però, sa che la cosa più gustosa da fare con la carne avanzata sono polpette, hamburger oppure carne in gelatina. Le polpette sono inoltre anche un’ottima idea per riutilizzare il pane raffermo.

Se vi avanzano tacchino o pollo provate a fare dei sandwich con verdure e salse: ottima merenda o pasto veloce gourmet.

Se volete rendere il vostro panino speciale aggiungete una bella salsa fatta in casa, che si fa con ingredienti che potreste voler riciclare come panna, brodo vegetale, spezie e verdure.

Riciclare il pesce

Spesso per la vigilia di Natale si opta per un menu di pesce. Non sprecate questo genere di avanzi, riusandoli come ripieno dei ravioli classici o, se siete in vena di etnico, per quelli tipici della cucina orientale. Potete inoltre riutilizzare gli avanzi del cenone a base di pesce, sfruttando gli avanzi per delle polpettine da fare in brodo o in umido. Oppure, se vi avanzano vongole o frutti di mare, la soluzione è una buona zuppa di pesce.

Riciclare panettone e pandoro

I dolci avanzano sempre durante i cenoni: arrivano alla fine del pasto quando tutti sono già sazi. Se però avete già tagliato panettone e pandoro è probabile che le fette il giorno dopo abbiano già perso la consistenza e il loro sapore. Un vero peccato, soprattutto se avete comprato un ottimo panettone artigianale. Per ravvivarlo, in vista di una colazione sostanziosa o per un dessert sfizioso, mettete le fette in forno per qualche minuto e servitelo con una facile crema al mascarpone. Altrimenti usate le fette avanzate come base per dei dolci freddi come il tiramisù, magari da servire in maniera originale all’interno di un bicchiere.

(foto ANSA/ FRANCO SILVI)

(articolo sponsorizzato)