bulli
|

Bulli a scuola, 14enne sospeso per 19 giorni per le telefonate anonime e le chat offensive

Sospeso da scuola per 19 giorni. È la punizione esemplare inflitta ad uno studente terribile di un istituto tecnico della periferia di Firenze, un alunno di 14 anni diventato l’incubo dei compagni di classe per i suoi comportamenti da bullo. Il ragazzino tempestava gli altri adolescenti di telefonate anonime e faceva circolare nelle chat fotomontaggi offensivi. La vicenda viene raccontata oggi dal quotidiano La Nazione.

Bulli a scuola, a Firenze sospeso 14enne che tempestava i compagni con telefonate anonime

Il 14enne, allievo di una classe del primo anno, durante il corso dell’anno scolastico aveva già rimediato altre sospensioni. I compagni di classe hanno deciso di denunciare soprusi e angherie dopo un incontro all’interno dell’istituto con la Polizia Postale in cui si discuteva proprio di bullismo. Gli alunni hanno raccontato agli agenti gli episodi di cui erano quotidianamente vittima. E la risposta della scuola non si è fatta attendere. I dirigenti hanno convocato il consiglio d’istituto per approfondire l’accaduto e decidere il da farsi. «Un caso così grave – ha detto il vicepreside alla Nazione – non ci era mai capitato. Nella nostra scuola, composta quasi esclusivamente da maschi, capita che nel biennio i più deboli vengano presi di mira. Dallo sfottò ci vuole poco a passare agli atteggiamenti più gravi. Per questo, da sempre, cerchiamo di stroncare sul nascere il bullismo facendo prevenzione e quando accade qualcosa siamo molto severi».

(Foto da archivio Ansa. Credit: ANSA / GIORGIO BENVENUTI)

TAG: Firenze