Punkreas
|

I Punkreas attaccano la Lega: «Vietano il nostro concerto del 25 aprile»

I Punkreas hanno attaccato la Lega per il divieto del loro concerto del 25 aprile, previsto al centro sociale “Salice” di Legnano. Il popolare gruppo rock, sulle scene musicali italiane da ormai 30 anni, ha pubblicato sul proprio profilo Facebook una forte critica al partito di Salvini, in un post che mette in dubbio che le camice dei leghisti siano solo verdi. Un’allusione piuttosto esplicita alle camice nere dei fascisti, visto che i Punkreas lamentano di aver subito un ingiusto divieto proprio per un concerto, svolto in passato, per festeggiare il 25 aprile, la festa della Liberazione dell’Italia.

Punkreas
Screenshot della pagina Facebook dei Punkreas https://www.facebook.com/punkreasofficial/

I Punkreas attaccano la Lega: «Vietano il nostro concerto del 25 aprile»

«L’amministrazione leghista di Legnano vieta il nostro concerto al centro sociale Salice per le celebrazioni del 25 aprile. Manifestazione che si è svolta ininterrottamente dal 2015 ad oggi nel medesimo posto con le medesime autorizzazioni e specifiche tecniche.nMa quest’anno, prima il Comune ha negato patrocinio e finanziamento, poi i vigili hanno rifiutato i permessi. Cosa è cambiato quest’anno? Due cose: i Punkreas e la nuova giunta di centrodestra a guida leghista», attacca il gruppo.

LEGGI ANCHE> IL RAGAZZO NERO ACCUSATO DI APOLOGIA DEL TERRORISMO PERCHÉ INDOSSAVA UNA MAGLIETTA DI UN GRUPPO DEATH METAL

I Punkreas, che si sono formati nella zona di Legnano, l’Alto milanese, lamentano di aver da tempo rapporti difficili con la Lega, che dall’anno scorso amministra la città dove si sarebbe dovuto svolgere il loro concerto del 25 aprile. Ai leghisti milanesi non sarebbe piaciuto secondo il gruppo il loro singolo U-soli, in favore dello ius soli. Il gruppo attacca il partito di Salvini definendolo allergico non solo al confronto, ma anche ai valori della Resistenza.

 

I Punkreas contro l’amministrazione della Lega a Legnano

«E’ grave,gravissimo che l’amministrazione di Legnano abbia deciso di non far celebrare adeguatamente il 25 aprile, ostacolandone lo svolgimento fino al punto di chiedere il divieto del nostro concerto. Sarebbe grave,gravissimo se lo abbia fatto per impedire che in quell’occasione si esprimano idee e valori in disaccordo con le loro.Noi mercoledì 25 aprile festeggeremo comunque la resistenza, senza fermarci a comunicati stampa e divieti. Saremo tutti presenti al Centro Pertini, e ci aspettiamo che la cittadinanza legnanese e gli antifascisti del territorio siano con noi e con gli organizzatori, per rivendicare che la resistenza non è solo un ricordo ma pratica quotidiana. La musica, come l’antifascismo, non si possono fermare», scrivono nel post I Punkreas.

L’amministrazione di Legnano ha negato l’accusa di aver intenzionalmente bloccato il concerto del gruppo da svolgersi il 25 aprile, sottolineando come non siano arrivate documentazioni sulla sicurezza del centro sociale necessarie per l’autorizzazione.

PUNKREAS