Un orso (vero) non può fare la mascotte di Russia 2018 | VIDEO

di Redazione | 17/04/2018

orso Russia 2018

Davvero una pessima idea. E se a qualcuno fosse venuto in mente per un attimo di riproporla durante il mondiale di Russia 2018, sarebbe bene tornare sui propri passi. Nei giorni scorsi, durante il match di terza divisione tra Mashuk e Pyatigorsk, un orso ha consegnato il pallone all’arbitro della partita. Non solo: prima dell’incontro si è anche esibito – con un siparietto molto triste in verità – in favore di telecamera, incitando i tifosi a battere le mani.

LEGGI ANCHE > Mondiali 2018: le principali informazioni sulla Coppa del Mondo di calcio in Russia

ORSO RUSSIA 2018, GUARDA IL VIDEO DELLA «SPERIMENTAZIONE»

Uno spettacolo davvero terribile, non soltanto per chi ha una sensibilità animalista. Ma la cosa più preoccupante è che questo teatrino potrebbe essere ripetuto anche durante la Coppa del Mondo di calcio, con una visibilità decisamente superiore rispetto a una partita di terza serie. Lo speaker dello stadio dove si è tenuto lo spettacolo, infatti, ha affermato che l’orso sarebbe pronto a fare la mascotte a Russia 2018.

Ovviamente, potrebbe anche trattarsi di una battuta di pessimo gusto. Ma alcuni dirigenti di calcio locali hanno dichiarato che nei giorni scorsi ci sono stati contatti con il comitato organizzatore per far sì che questa consegna del pallone possa avvenire anche prima del match inaugurale della manifestazione sportiva più importante del mondo, quando ad affrontarsi saranno i professionisti di Russia-Arabia Saudita.

ORSO RUSSIA 2018, NESSUNA CONFERMA UFFICIALE

Al momento non ci sono conferme ufficiali da parte della Federazione russa e questo è già un buon segnale. Ma nel frattempo, i rappresentanti della World Animal Protection, che fa base a New York e ha una sede anche a Mosca, hanno iniziato a far sentire la propria voce. Spettacoli del genere non dovrebbero aver luogo nemmeno in contesti minori come quello in cui è avvenuta questa esibizione, figuriamoci in un grande stadio di calcio e in mondovisione.

«Sicuramente l’orso è stato allenato a farlo con metodi crudeli» – hanno affermato gli animalisti che ora sono sul piede di guerra. Chiunque sia appassionato di sport non può assolutamente accettare una pratica come questa.