bambino sbaglia rigore
|

Il bambino che non ha l’immondizia al posto del cuore e sbaglia il rigore dubbio | VIDEO

La frase della settimana è senza dubbio quella pronunciata da Gianluigi Buffon dopo Real Madrid-Juventus, a proposito dell’arbitro Micheal Oliver. Quest’ultimo è stato accusato di avere «l’immondizia al posto del cuore» per aver fischiato il rigore che ha regalato la qualificazione ai Blancos all’ultimo minuto della partita. Sui campetti di periferia, però, c’è chi ha una generosità e una sportività davvero smodata.

BAMBINO SBAGLIA RIGORE APPOSTA, UN GESTO SPORTIVO

FOTO E VIDEO DEL BAMBINO SBAGLIA IL RIGORE APPOSTA da Repubblica TV

Così, un ragazzino di 13 anni – nel corso della partita che si è svolta sabato pomeriggio tra Pelota Fc Aprilia e Connect – ha sbagliato di proposito il rigore che l’arbitro aveva assegnato sbagliando. Nicolò – questo il nome dell’attaccante classe 2005 che si è reso protagonista del gesto – ha contestato in questo modo così sportivo la decisione del direttore di gara.

Con il suo gesto, quindi, Nicolò non ha condizionato la partita, che si è potuta decidere sul campo, senza l’influsso negativo delle decisioni arbitrali. Ovviamente, l’errore di Nicolò – che ha calciato il penalty molto distante dalla porta difesa dall’avversario – è stato applaudito da tutto il pubblico presente alla partita.

In molti, a livelli altissimi, dovrebbero imparare da gesti come questo. Nonostante i tantissimi interessi in ballo, bisognerebbe ricordarsi che il calcio è pur sempre uno sport. E che un pizzico di serenità in più favorirebbe uno spettacolo che, attualmente, rischia di essere derubricato a corrida.