Il senatore M5S Morra su Facebook parla di «rincoglionimento» di Berlusconi

di Redazione | 14/04/2018

morra

I rapporti tra Movimento 5 Stelle e Forza Italia non sono mai stati idilliaci. Lo sono ancor meno dal 4 marzo scorso, da quando cioè i pentastellati hanno ribadito il veto rispetto ad un’alleanza di governo con Silvio Berlusconi e il leader azzurro ha confermato la sua dura critica a Luigi Di Maio. Una conferma arriva dalle parole pubblicate su Facebook oggi da Nicola Morra, uno dei senatori più in vista del M5S e che si è spinto a descrivere l’ex premier come un rincoglionito. Le sue parole – ha scritto il parlamentare sulla sua bacheca – «denotano l’obnubilamento, modo garbato per intendere rincoglionimento, di chi le ha pronunciate».

 

rincoglionimento
(Immagine: screenshot dalla pagina Facebook di Nicola Morra)

 

Il senatore M5S Morra e il post sull’«obnubilamento», «rincoglionimento» di Berlusconi

Morra ha postato una dichiarazione di Berlusconi in cui il leader di Fi su un eventuale governo di Lega, Fratelli d’Italia e Movimento 5 Stelle che «provocherebbe – ha detto l’ex capo del governo – la fuga d’imprese, la fuga di capitali, la fuga dei fondi di investimenti e quindi un disastro nei mercati azionari». Le «parole dette da Silvio Berlusconi ieri sera in Molise ed oggi riportate dal Corriere della Sera – ha detto il senatore M5S – denotano l’obnubilamento, modo garbato per intendere rincoglionimento, di chi le ha pronunciate». Il post Facebook di Morra è stato particolarmente condiviso. E nei commenti sono spuntati altri messaggi estremamente offensive all’indirizzo di Berlusconi. «Questo criminale è in delirio totale», si legge in uno dei commenti più apprezzati.

(Foto: ANSA / GIUSEPPE LAMI)