scuola
|

A Biella vieni “condannato” a pulire i corridoi della scuola se usi lo smartphone in classe

L’Istituto di Istruzione Superiore Quintino Sella di Biella ha varato un nuovo regolamento per “punire” l’utilizzo dei telefonini a scuola. Tra le condanne inflitte ci sono la pulizia dei corridoi della scuola e il riordino dei documenti.

LEGGI ANCHE > «A scuola mi hanno costretta a mettere dei cerotti sui miei capezzoli»

Le novità sono state riassunte in tre pagine: lo smartphone deve rimanere sempre spento durante le lezioni previa autorizzazione dei professori. Alla prima infrazione si viene ammoniti, alla seconda sospesi con obbligo di frequenza. E qui scatta la “condanna”.

L’esperimento ha già toccato 4-5 allievi, come spiega il preside Gianluca Spagnolo:

Purtroppo lo immaginavo. Ho chiesto ai professori di essere abbastanza clementi fino alla fine dell’anno, perchè il regolamento è entrato in vigore a scuola iniziata. Però c’è e va rispettato. Se dopo un primo richiamo l’allievo persevera, è chiaro che non si può essere indulgenti. Facciamo loro fare lavori impegnativi che permettono ai ragazzi di riflettere su come si sono comportati. Quindi li armiamo di scopa e paletta, piuttosto che di strofinaccio, e li facciamo lavorare

Il direttore scolastico ha anche affermato di avere ricevuto il consenso generale delle famiglie.