Rigore di Cristiano Ronaldo
|

Il rigore di Cristiano Ronaldo divide la Spagna

Il rigore di Cristiano Ronaldo, assegnato oltre il novantesimo minuto per un fallo di Benatia su Lucas Vazquez, divide la Spagna. In Italia prevalgono i toni critici nei confronti dell’arbitro inglese Michael Oliver – il più duro è il Corriere dello Sport, che parla apertamente di furto – ma le prime pagine dei quotidani sportivi spagnoli sono assai più esplicite.

Il rigore di Cristiano Ronaldo divide la Spagna

 

Il quotidiano AS è l’unico equilibrato, mentre Marca, Mundo Deportivo e Sport sono assai più schierati. Marca titola con un chiarissimo «¡Fue Penalti!», in merito al contatto tra Benatia e Lucas Vazquez, mostrando in prima pagina foto che mostrano come le mani e la gamba del difensore juventino tocchino il corpo del giocatore del Real Madrid. Marca è uno dei quotidiani più letti in Spagna, fa parte del gruppo editoriale del Mundo con sede a Madrid ed è sicuramente più vicino alla squadra di Zidane e Cristiano Ronaldo rispetto all’altra grande del calcio iberico, il Barcelona.

LEGGI ANCHE> CHIELLINI ACCUSA I CALCIATORI DEL REAL MADRID DI AVER PAGATO L’ARBITRO | VIDEO

 

AS, altra testata di Madrid, riprende le dichiarazioni di Cristiano Ronalo che spiega di non comprendere le proteste della Juve. In Catalogna invece i due principali quotidiani sportivi hanno titolato in modo durissimo contro il Real Madrid, storicamente accusato in Spagna di favoritismi arbitrali, come capita in Italia alla Juve. Il più importante, Mundo Deportivo, scrive che il Real Madrid è titolare di un master in arbitraggio, mentre Sport è ancora più esplicito. «El Robo del Siglo, il Furto del secolo», titola il quotidiano catalano, in una prima pagina che fa apparire moderata perfino quella del Corriere dello Sport.