chi l'ha visto
|

Chi l’ha Visto e il servizio sulle «follie» di Mario Pianesi

Ieri sera Chi L’ha visto ha dedicato un servizio sull’inchiesta che coinvolge Mario Pianesi, guru del settore macrobiotico, indagato per una presunta setta che operava tra Marche ed Emilia Romagna. La trasmissione di Rai 3 ha raccolto le testimonianza di persone che sarebbero seguite nel gruppo del guru. Si tratta di dichiarazioni che hanno colpito molto sui social il pubblico di Chilla.

LEGGI ANCHE > COSA È LA DIETA MA.PI SEGUITA DAL MONDO MACROBIOTICO

«Se si mangiano cibi femminili come zuccheri e verdure si diventa gay», ha dichiarato la Sciarelli in studio, riferendosi a cosa avrebbe detto Pianesi ai suoi, secondo gli inquirenti.

Il servizio inizia con le parole di una adepta, quella ritratta nella foto divenuta simbolo dell’inchiesta. Con quelle gambe smunte, e un corpo scheletrico. «Non mi rendevo conto – spiega la testimone a Rai 3 – rivendo quelle immagini oggi, capisco. Sono un duro colpo, anche per me». La ragazza si nutriva di cereali e crema di riso, nessun farmaco per combattere l’artrite reumatoide da cui la giovane era affetta fin da piccola. «Volevo solo che questo mondo finisse, perché la sofferenza era tanta. Un giorno piansi, volevo andare all’ospedale. In quel periodo c’era una ragazza, che venne a trovarci, che mi disse “Ma sei matta, vai in ospedale, rischi di morire”. Le risposi che non mi interessava, io ero già all’inferno», racconta la giovane all’inviata.

Chi l’ha visto spiega poi ulteriormente quelle che sarebbero altre tesi di Pianesi, come quella sull’alimentazione dei neonati. «Niente latte vaccino, solo quello materno». A corredo c’è un video del guru che spiega a un folto gruppo la differenza tra una mucca e la “donna”. Infine Rai3 raccoglie le testimonianze del compagno di una “pianesana”. La compagna ha seguito quella tipologia di alimentazione per la loro bambina. La piccola, di due anni, ha avuto notevoli carenze alimentari. «Oggi ha un ritardo», spiega il testimone. Stessi problemi per la sorellina della piccolina, sorda dalla nascita. «I logopedisti, i medici erano un tabù. Mia moglie ha aspettato quattro anni, prima di farsi convincere da me nel mettere l’apparecchiatura alla bambina».

«Se c’era una persona con tendenze omosessuali – spiega il testimone – probabilmente “aveva mangiato troppi cibi Yin” (la parte femminile dello yin e yang ndr) Se riusciva a mangiare un po’ di yang probabilmente…». Un servizio che sta facendo molto discutere sui social.

 

Chi l’ha visto ha provato a contattare Pianesi, raggiungendo la sua abitazione. Il figlio di Pianesi ha preferito non parlare con gli inviati.