GRANDINATA ALTO LAZIO
|

L’Alto Lazio colpito dalla grandine: chicchi grandi quanto noci | GALLERY

Un fenomeno meteorologico davvero estremo. Quella che ha colpito l’Alto Lazio, in modo particolare la zona della Tuscia, nel primo pomeriggio del 5 aprile 2018 è una vera e propria grandinata da record: i chicchi che sono caduti sulla città di Viterbo e nei paesi della provincia hanno raggiunto anche le dimensioni di una noce, provocando non pochi danni specialmente alle colture.

LEGGI ANCHE > La foto di Chicago ricoperta di ghiaccio per la tempesta polare

LE IMMAGINI SHOCK DELLA GRANDINATA DELL’ALTO LAZIO

La grandinata nell’Alto Lazio è stata breve ma intensa. In pochi minuti sono caduti i chicchi enormi che si sono depositati al suolo, stendendo una coltre bianca sulle strade simile alla neve. Per tutta la giornata, nella regione del centro Italia il rovescio temporalesco e la grandinata si è alternata a sprazzi di bel tempo. Ma intorno alle 15.45 si è registrato il fenomeno più intenso e insolito.

Facile immaginare che, visto il particolare momento della stagione con alberi e ortaggi in fiore, possano registrarsi danni alle coltivazioni nelle prossime ore. In questa fase, infatti, le piante sono particolarmente delicate ed eventi meteorologici come questo possono facilmente compromettere il ciclo produttivo. Bisogna considerare, poi, che la grandinata si è verificata in una zona a forte vocazione agricola.

Surreali gli scorci che arrivano da Viterbo, dove le principali arterie stradali della città e le principali piazze sono letteralmente ricoperte di chicchi bianchi, creando anche qualche problema alla viabilità.

(Foto della grandinata Alto Lazio)