musumeci dipendenti 104
|

Musumeci attacca: «In Sicilia, dipendenti regionali si fanno adottare per usufruire della 104»

I numeri parlano chiaro. Così, in Sicilia, 2350 dipendenti regionali su 13mila usufruiscono della legge 104 per avere permessi speciali. Si tratta della legge per chi ha in famiglia un parente disabile. Il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci lancia l’amo: «Potrebbe essere che alcuni dipendenti si facciano adottare da anziani per usufruire della legge 104». La notizia è stata rilanciata dal Fatto Quotidiano.

LEGGI ANCHE > Sicilia: il video denuncia su anziani interdetti portati al voto

Musumeci dipendenti 104, cosa è successo

Non solo. Il malcostume dei dipendenti pubblici siciliani passa anche attraverso i numeri dei dirigenti sindacali che sono 2600 (sempre su 13mila) e non possono essere distaccati per svolgere altre mansioni. Così, denuncia Musumeci, è impossibile all’interno della regione trovare dipendenti specializzati, tecnici e altre figure di responsabilità.

«Si pensi che non possiamo trasferire personale da un ufficio all’altro oltre i 50 chilometri – ha spiegato il governatore al Fatto Quotidiano – e che tra due anni andranno in pensione altri tremila dipendenti. Siamo in difficoltà. Basta, il tempo dei giochetti e dei ricatti reciproci è scaduto».

Musumeci dipendenti 104, un problema annoso

Un problema annoso quello dei dipendenti della regione e, in generale, degli assunti nella pubblica amministrazione. Il presidente eletto con il centro-destra ha puntato il dito su un malcostume diffuso, che mette fortemente a rischio il funzionamento della macchina amministrativa. L’indicazione di questo «errore di sistema» nello svolgimento dei ruoli nella regione viene molto spesso utilizzata per spiegare il blocco di alcune iniziative amministrative.

Ma la cosa peggiore è senz’altro il fatto che, per usufruire di speciali permessi, si sfrutti la disabilità delle persone.