Londra, nella notte due sparatorie in un’ora: morta una ragazza di 17 anni

di Redazione | 03/04/2018

londra

Nella notte, nello spazio di un’ora, ci sono state due sparatorie a Londra che hanno lasciato dietro di sè una scia di sangue. Una ragazza di 17 anni è morta dopo essere stata colpita da un proiettile alla testa. Un ragazzo di 16 anni è rimasto ferito in maniera grave.

Due sparatorie a Londra, morta una ragazza di 16 anni

Quando è arrivata a Tottenham, quartiere della prima sparatoria, la polizia ha trovato l’adolescente agonizzante. Il ragazzo, invece, era stato trovato poco prima con gravi ferite provocate da arma da fuoco nell’area di Walthamstow.

 

londra
(Immagine da Google Maps)

 

Le sparatorie arrivano in un periodo di forte preoccupazione per l’aumento dei crimini nella capitale britannica. Come riporta la Bbc la polizia londinese non sta trattando i due episodi come collegati. La 17enne è stata colpita a Chalgrove Road, poco distante da Northumberland Park. Un testimone ha raccontato che una donna, probabilmente la madre della vittima, ha iniziato a gridare quando ha visto la ragazza colpita dopo la sparatoria. Un residente ha detto di aver sentito più colpi, che sembravano una «bomba» che esplodeva. «Non è bello, ho vissuto qui per 40 anni, negli ultimi due o tre anni non è più un bel posto», è stata la sua testimonianza. Il 16enne gravemente ferito, è stato ritrovato (poco prima della sparatoria in cui ha perso la vita la ragazza) nella zona di Walthamstow con ferite d’arma da fuoco, insieme a un 15enne che aveva invece ferite d’arma da taglio. L’adolescente si trova ora in condizioni critiche in un ospedale della zona est di Londra.

Londra più violenta di New York, da inizio anno 30 omicidi

Londra negli ultimi mesi per la prima volta nella storia è diventata una città più violenta di New York. Da inizio 2018 nella capitale sono stati compiuti già 30 omicidi, l’ultimo era avvenuto due giorni fa. Nel solo mese di febbraio a Londra sono state uccise 15 persone, contro le 14 di New York. E solo nella settimana dal 14 al 20 marzo sono state uccise 8 persone, tutte sotto i 30 anni di età.  Secondo gli esperti, a parità di popolazione New York è riuscita a ridurre il numero di crimini grazie a una politica di tolleranza zero da parte della polizia. Gli omicidi nella città statunitense in 20 anni sono calati da circa 2mila a 230 l’anno. A Londra, invece, è aumentato anche il rischio di rapina in casa, oggi sei volte più alto che nella metropoli americana, quello di essere derubato, una volta e mezzo più elevato, e quello di subire una violenza sessuale, tre volte maggiore.

(Immagini da Google Maps)

TAG: Londra