Camere
|

Le prime 568 proposte di legge in Parlamento: 304 dal centrodestra, 62 dal M5S

Ben 568 proposte di legge depositate in Parlamento a sei giorni dall’inizio della legislatura di cui ben 304 presentate dalla larga coalizione di centrodestra, 96 dal Partito Democratico e solo 62 dal Movimento 5 Stelle. È quanto emerge dalle informazioni disponibili ad oggi sul sito del Senato della Repubblica, dove vengono caricate e aggiornate dati sui ddl firmati da deputati e senatori. Come solitamente avviene, in pochi giorni dopo l’insediamento delle Camere gli uffici hanno raccolto un gran numero di proposte ma in proporzioni che non rispecchiano le dimensioni dei gruppi parlamentari.

Le proposte di legge in Parlamento, al Senato per ora solo 3 dal M5S

Più del dettaglio, alla Camera risultato presentate 377 proposte di legge: 202 che vedono come primo firmatario un deputato del centrodestra (di cui 58 della Lega), 68 depositate dal Pd, 59 dal M5S (riguardano soprattutto la tutela dell’ambiente, non c’è ancora quella relativa al reddito di cittadinanza), 26 dai rappresentanti delle minoranze linguistiche, 7 dai membri della sinistra, che alle elezioni del 4 marzo si sono presentati con la lista Liberi e Uguali, 14 proposte di iniziativa popolare e una governativa. Al Senato invece, stando ai risultati della ricerca online, sono stati presentati 191 disegni di legge: 101 del centrodestra, de quali uno solo firmato da un leghista, 28 dal Pd, 36 dalle minoranze linguistiche, 18 da senatori eletti nelle liste di Leu, 4 di iniziativa popolare, solo 3 del Movimento 5 Stelle. Le tre proposte grilline a Palazzo Madama, di iniziativa della senatrice Paola Nugnes, riguardano impianti fotovoltaici, gestione del ciclo dei rifiuti, e consumo del suolo e tutela del paesaggio.

Alla Camera ben 68 dal centrista De Poli

Per quanto riguarda il Senato numeri da record sono quelli del senatore Antonio De Poli, eletto con Noi con l’Italia, che ha presentato tra i primi 191 ben 68 disegni di legge. Ma anche alcuni deputati si sono fatti notare per il numero rilevante di proposte. Alla Camera il forzista Paolo Russo, eletto a Montecitorio per la sesta volta consecutiva ha presentato come primo firmatario ben 38 proposte di legge, 36 invece l’ex ministra Michela Vittoria Brambilla, anche lei di Forza Italia. Grandi numeri anche per Edmondo Cirielli, Fratelli d’Italia, con 26 iniziative e per la leader di partito Giorgia Meloni, anche lei a quota 26 tra le prime 568.

(Foto da archivio Ansa. Credit: ANSA / ALESSANDRO DI MEO)

TAG: parlamento