Telegram
|

#Telegramdown, l’app di messaggistica russa finisce nel mirino di Twitter

Come ogni disservizio tecnologico che si rispetti, bisogna accedere a Twitter per verificarlo. Ieri era Whatsapp, oggi è toccato a Telegram.

LEGGI ANCHE > Telegram sdogana i video messaggi: ultime novità nella versione di prova

L’app di messaggistica russa, primo rivale della più famosa applicazione dall’icona verde, da questa mattina è down in Europa, Medio Oriente e in Russia.

I festeggiamenti per i 200 milioni di utenti attivi al mese, risultato raggiunto il 22 marzo, non sono stati proprio eccezionali, anzi.

Un dettaglio che non è sfuggito ai suoi utenti, che si sono subito riversati su Twitter per manifestare il loro disagio con l’hashtag #Telegramdown che è diventato in pochi istanti trending topic.

Tra un’attesa e l’altra, c’è anche chi ha convocato l’aiuto del memorabile (in senso di meme) allenatore del Torino Walter Mazzarri.

E chi, più semplicemente, si è affidato a un disperato Giucas Casella, naufrago all’Isola dei Famosi.