Il sindaco a Roberto De Luca: «Torna a fare l’assessore». Ma lui rifiuta

di Redazione | 28/03/2018

Roberto De Luca

«Ritengo che in questo momento non ci siano le condizioni per poter accogliere la tua sollecitazione». Ha risposto così l’ex assessore comunale Roberto De Luca, al sindaco di Salerno, Vincenzo Napoli, in merito alla richiesta, del primo cittadino, di valutare la possibilità di rientro nell’incarico. De Luca si dimise quando, una inchiesta realizzata dal sito Fanpage.it, fu filmato mentre parlava con la fonte della testata di come si ottenessero appalti nello smaltimento dei rifiuti, una questione di competenza regionale.

LEGGI ANCHE > IL MONDO DEL GIORNALISMO NON SI INDIGNA PER L’AGGRESSIONE ALLA CRONISTA DI FANPAGE DURANTE L’EVENTO PD | VIDEO

Pur non avendo alcun titolo istituzionale, visto che lo smaltimento dei rifiuti non era in quel caso una competenza del comune, tantomeno del suo assessorato, Roberto De Luca è finito nel registro degli indagati. L’ipotesi della procura di Napoli è corruzione.
Salerno Today riporta la lettera al sindaco di Salerno.

Caro Sindaco,

ti ringrazio per la richiesta che mi hai rivolto, e per l’attestazione di stima e di fiducia nei miei confronti. Tuttavia, ritengo che in questo momento non ci siano le condizioni per poter accogliere la tua sollecitazione. Per ragioni di correttezza istituzionale, di rigore e di stile, non intendo esporre in nessun modo l’amministrazione comunale a eventuali strumentalizzazioni. Intendo rispondere con fermezza e da uomo libero ai violenti attacchi subiti nelle scorse settimane, nella consapevolezza di avere svolto con rigore e con totale dedizione il mio lavoro istituzionale. La difesa della nostra dignità e serietà, la tutela delle istituzioni sono più importanti di tutto, anche dei percorsi personali.

Ti auguro buon lavoro.

Con affetto

Roberto De Luca

(foto Ansa/Pepe)