Si è fatto esplodere l’unabomber di Austin, in Texas

di Redazione | 21/03/2018

unabomber

L’unabomber americano che ha colpito sei volte la città di Austin e dintorni con attacchi dimanitardi causando la morte di due persone, si è fatto esplodere nella sua auto mentre era braccato dagli agenti di polizia.

LEGGI ANCHE > Incubo sulle Dolomiti, un uomo non identificato minaccia: «O mi fate una statua o regalo ai vostri bambini liquirizie piene di chiodi»

Il sospetto è stato identificato tramite le immagini della società di trasporto FedEx nel sud della città. Dopo, tramite un controllo delle sue attività su Google, è stato possibile risalire all’effettivo invio dei pacchi contenenti gli ordigni.

A rivelare il decesso dell’unabomber è stato il capo della polizia locale: “Non sappiamo cosa abbia fatto (il sospetto) nelle ultime 24 ore. Se vedete qualcosa di sospetto, avvisateci così da evitare altre tragedie. L’inchiesta è ancora in corso e quindi non daremo altre informazioni”.

Si ritiene che l’uomo sia responsabile di tutti gli attacchi avvenuti dal 2 marzo.

(Foto credits: Abaca)