sparatoria a scuola
|

Un’altra sparatoria a scuola negli Usa, stavolta nel Maryland: diversi feriti

Negli Stati Uniti si è verificata una nuova sparatoria a scuola. È accaduto precisamente in una scuola superiore del Maryland, nella contea di Saint Mary’s, alla Great Mills High School, situata a circa 100 km a Sud di Washington e che ospita circa 1600 studenti. Stando a quanto fatto sapere dallo sceriffo della contea si Saint Mary’s varie persone sono state ferite. Ma la scuola è in lockdown e la situazione è sotto controllo, hanno specificato le autorità alcuni minuti dopo la sparatoria.

Usa, sparatoria a scuola nel Maryland: diversi feriti

«La scuola è in lockdown e l’evento è contenuto», ha scritto sul proprio sito web poco dopo la sparatoria l’amministrazione del sistema scolastico della contea. Il liceo Great Mills ha poi confermato la sparatoria, mentre le autorità assicuravano che la situazione era sotto controllo. Lo sceriffo della contea ha chiesto ai genitori degli studenti di non recarsi a scuola, ma di dirigersi in un istituto vicino, a Leonardtown. La polizia ha evacuato classe per classe gli studenti. Gli agenti si sono recati nelle aule per scortare fuori dall’istituto gli allievi.

Come riferisce la Cnn citando testimoni ci sarebbero 7 feriti. Un portavoce della contea ha parlato di almeno tre persone ferite. Si attendono conferme ufficiali.

Il 14 febbraio la strage di Parkland con 19 morti e decine di feriti

La sparatoria arriva a poco più di un mese dalla carneficina in Florida, nella Contea di Broward. Lo scorso 14 febbraio a Parkland, Nikolas Cruz, un ragazzo di 19 anni, armato fino ai denti è entrato nel liceo dal quale era stato espulso, la Stoneman Douglas High School, uccidendo almeno 17 persone, tra studenti e adulti, e ferendone alcune decine. L’autore della strage di Parkland, entrato nell’istituto poco prima dell’orario di uscita, ha usato un fucile semiautomatico AR-15. È stato poi preso in custodia dalle autorità mentre cercava di farla franca.

Il 2 marzo uno studente ha ucciso i genitori a Mount Pleasant

Il 2 marzo invece James Eric Davis, uno studente di 19 anni, ha ucciso i suoi genitori a colpi d’arma da fuoco nel dormitorio della Central Michigan University di Mount Pleasant, nella Carolina del Sud, nel cuore della regione di Grandi Laghi. I due adulti erano arrivati nell’ateneo per portarlo via per le vacanze di primavera.

(Ultimo aggiornamento alle 15.15 del 20 marzo. Immagine di copertina da Google Maps)