Iran
|

Vivi in Iran? Addio Apple Store

Risveglio amaro in Iran per chi possiede un i-Phone. Da giovedì 15 marzo, infatti, gli utenti IOS non hanno più accesso a App Store, l’applicazione per scaricare programmi su smartphone e tablet.

LEGGI ANCHE > Apple rallenta gli iPhone vecchi, ma l’obsolescenza programmata non c’entra

L’azienda di Cupertino non ha fornito ulteriori dettagli, la sensazione è che si siano volute rispettare le sanzioni imposte dal presidente Trump a Teheran attorno al capitolo della de-nuclearizzazione della Repubblica Islamica.

Già nel gennaio 2017 erano state bloccate alcune applicazioni di trading e di business. Allora Apple aveva rilasciato una dichiarazione: “Sotto la regolamentazione delle sanzioni Usa, App Store non può ospitare, distribuire o fare affari con apps o sviluppatori connessi con alcuni Paesi sotto embargo”.

A chi abita in Iran resta una sola soluzione: dirottare il traffico dati verso l’estero tramite l’utilizzo di Vpn per far sembrare che i loro dispositivi siano utilizzati all’estero.