La neonata trovata morta in un centro per il trattamento dei rifiuti

di Redazione | 16/03/2018

neonata

Il corpicino senza vita di una neonata è stato scoperto in una ditta di trattamento rifiuti di Ostra, piccolo comune della provincia di Ancona, su un nastro trasportatore. L’attività è stata immediatamente bloccata. Sul posto dopo sono poi giunti i carabinieri di Senigallia. Il pm di turno ha aperto un fascicolo per infanticidio e ha disposto l’autopsia. L’ipotesi più probabile è che la piccola sia stata abbandonata poco dopo la nascita in un cassonetto: l’azienda è incaricata di trattare i rifiuti da vari centri come Ostra, Fabriano e Castelplanio.

Ostra (Ancona), neonata morta rinvenuta in un centro per il trattamento dei rifiuti

Il corpo della neonata è stato rinvenuto precisamente nel pomeriggio di ieri, intorno alle 14.30, su un nastro trasportatore in cui confluiscono i rifiuti da riciclare. A fare il macabro rinvenimento è stato un operaio macedone, che ha prontamente dato l’allarme. La piccola era di carnagione bianca ed è stata trovata con parte del cordone ombelicale ancora attaccata.

(Foto generica di un’auto dei Carabinieri da archivio Ansa)

TAG: Ancona