L’amaro messaggio di Toys ‘R’ Us ai suoi clienti: «Grazie per il vostro affetto»

di Redazione | 15/03/2018

toys r us

La famosa catena di negozi di giocattoli Toys ‘R’ Us chiude ed è pronta a cedere tutti i suoi 800 punti di vendita negli Stati Uniti, mettendo a rischio circa 33mila posti di lavoro. A riportare l’esito di questa triste crisi è oggi  il ‘Washington Post’.

Toys ‘R’ Us: “Continueremo a portare gioia ai bambini e aiutare i genitori nel pazzo mondo in cui si cresce una famiglia”

L’annuncio arriva sei mesi dopo che la catena, attiva oltre mezzo secolo sul mercato, ha avviato la procedura di bancarotta. Lo scorso gennaio la società aveva annunciato la chiusura di 182 punti in tutti gli Stati Uniti. Ora si parla di un numero più alto e il provvedimento colpirà anche un centinaio di negozi in Gran Bretagna. La catena possiede negozi anche nel resto di Europa, Canada ed Asia. In queste aree (tra cui l’Italia dove sono presenti punti a Roma, Milano, Torino) non sono, fortunatamente, previste chiusure. Ecco il messaggio social che la catena ha riservato ai suoi clienti, qualche giorno fa:

Ai nostri clienti affezionati, i bambini, genitori, futuri e non: abbiamo visto un incredibile amore e sostegno negli ultimi giorni e vogliamo dirvi che lo apprezziamo, davvero. I nostri negozi sono aperti: pronti a portare gioia ai bambini e ad aiutare i loro genitori nel pazzo mondo in cui si cresce una famiglia.