Checco Zalone ruba la scena a Zucchero: lui si meraviglia che il pubblico conosca «Angela» | VIDEO

di Gianmichele Laino | 13/03/2018

Checco Zalone Zucchero

Sorpresa per i fan di Zucchero che ieri sera si sono radunati al Palaflorio di Bari per assistere al concerto della star del rock italiano. Sul palco, all’improvviso, ha fatto un blitz Checco Zalone – che non si vedeva sulle scene mainstream da un po’ di tempo – e come al solito, grazie alla sua verve e alla sua ironia, ha stregato il pubblico presente. Il target diverso rispetto agli appassionati della musica di Zucchero non ha impedito al comico di improvvisare una performance di successo.

LEGGI ANCHE > Ma davvero ci stiamo scandalizzando perché Zalone ha detto fr***o da Bonolis?

CHECCO ZALONE ZUCCHERO, IL VIDEO DEL BLITZ

Checco Zalone, infatti, è salito sul palcoscenico durante una pausa del concerto, accolto da Zucchero e dalla sua band. I musicisti gli hanno chiesto di eseguire una canzone e Zalone ha chiesto uno strumento da suonare. Zucchero gli ha passato la sua chitarra e il comico è partito dalle note della sua «Angela», un brano reso famoso da una esilarante scena del film Cado dalle nubi. 

(Video da Repubblica Tv)

CHECCO ZALONE ZUCCHERO, UN VIDEO ESILARANTE

«Non devo cantare una canzone di Zucchero, quindi? – ha chiesto Zalone al pubblico con ironia – Ne posso suonare una bella?». Quando, dopo le prime note del brano, il pubblico del Palaflorio si è messo a cantare insieme a Checco Zalone, Zucchero si è mostrato molto stupito e divertito e ha iniziato a scandire il tempo con il battito delle mani. Immediatamente, poi, la band si è accodata e ha accompagnato Zalone fino alla fine del brano, regalando un momento molto divertente agli spettatori.

Non è il primo «duetto» celebre di Checco Zalone: memorabile fu anche la sua cover de La donna cannone alla presenza di Francesco De Gregori che poi fu costretto, a sua volta, a cantare il brano zaloniano Gli uomini sessuali. Anche in quel caso, l’effetto straniante creò un risultato a suo modo geniale.