niger
|

La missione italiana in Niger? Non ci vogliono

Era già chiaro quando la missione italiana fu approvata dal parlamento. Diventa ancora più certo oggi. In Niger non ci vogliono. Anche se 40 soldati sono già partiti in ricognizione e si prevedeva l’invio del primo contingente per giugno. A parlare dello scarso entusiasmo in Africa è oggi il Messaggero che ricostruisce la vicenda.

Mohamed Bazoum, ministro dell’Interno nigerino, ha definito «inconcepibile» l’iniziativa italiana. Intervistato da Rainews, il ministro ha detto: «È dai media che abbiamo appreso che il parlamento italiano stava discutendo sulla necessità di inviare forze che stazionassero sul territorio nigerino, non era qualcosa di cui avevamo parlato con le autorità italiane». Poi aggiunge: «Abbiamo già i militari francesi e americani sul nostro territorio. Siamo in un momento di valutazione e non siamo nello nelle
stato d’animo di poter prendere oggi decisioni su relazioni di questo genere con altri partner, come l’Italia».

Non è quindi chiaro che volesse fa con 120 unità impiegate nel primo semestre del 2018 fino a un massimo di 470 entro la fine
dell’anno. Mole di soldati che il Niger non vuole ricevere.

(ANSA/ UFFICIO STAMPA PALAZZO CHIGI)