isis
|

Fuggì da Lecco con il figlio di 6 anni per arruolarsi nell’Isis, nessuna traccia

Nessuna traccia né in Italia né in Siria di una donna di 35 anni albanese, Valbona Berisha, che più di tre anni fa, il 17 dicembre 2014, è sparita da Barzago, in provincia di Lecco, con il suo terzogenito, un bambino che all’epoca aveva 6 anni, per arruolarsi nelle milizie dell’Isis. È la conclusione delle ricerche che il gip di Milano Guido Salvini ha chiesto al Ros dei carabinieri di effettuare, anche alla luce della recente disfatta del cosiddetto ‘Stato islamico’ in quei territori, prima di decidere di sospendere il procedimento, in fase di udienza preliminare, a carico della donna, accusata di terrorismo internazionale, sequestro di persona e sottrazione di minori.

Nel 2014 una donna è fuggita da Lecco per andare in Siria, ancora nessuna traccia

A fine 2016, il pm Alessandro Gobbis aveva chiuso le indagini a carico di Berisha, irreperibile, e poi chiesto il rinvio a giudizio. A suo carico pende anche un mandato d’arresto. Stando alle indagini, l’albanese avrebbe messo anche il figlio a disposizione della jihad, obbligandolo a frequentare un campo di addestramento. Il marito andò due volte in Siria per cercarli.

Nel 2014 Valbona Berisha è sparita dopo un percorso di radicalizzazione abbandonado il marito e le due figlie, e andare in Siria con il terzogenito. Era stato il marito, anche lui albanese, a denunciare ai carabinieri la scomparsa della donna e del figlio

(Immagine di copertina dei carabinieri)

TAG: ISIS, Lecco, Siria