Il gruppo nazista Combat 18 Hellas fermato prima di un attacco terroristico

di Redazione | 09/03/2018

Combat 18

Combat 18 Hellas, un gruppo neonazista greco, è stato colpito dalla magistratura e dalla polizia prima di realizzare un attentato esplosivo su grossa scala.

Il gruppo nazista Combat 18 Hellas fermato prima di un attacco terroristico

Le 11 persone arrestate sono state trovate in possesso di armi, materiale esplosivo, e svastiche. Secondo gli inquirenti i militanti di Combat 18 Hellas stavano pianificando un attentato esplosivo su larga scala, con il nitrato di ammonio che è stato loro sequestrato.

LEGGI ANCHE > CISTERNA DI LATINA, AL FUNERALE DELLE DUE SORELLINE PRETE CONTESTATO PER AVER DETTO: «PREGHIAMO PER IL PADRE»

Gli arrestati sarebbero i responsabili di ripetuti attacchi ai migranti e a organizzazioni di sinistra, tra cui anche SYRIZA, il partito del premier greco Alexis Tsipras. Secondo il rapporto compilato dall’autorità antiterrorismo greca il gruppo Combat 18 Hellas, costituito nel 2010, si è reso responsabili almeno di una trentina di crimini.

Il più recente attacco attribuito ai neonazisti è il ferimento di cinque simpatizzanti di sinistra al porto del Pireo di Atene. In questi anni, come scrive Greek Reporter, i reati politici commessi dagli estremisti di destra sono cresciuti in modo significato in Grecia.

 

Combat 18 è un movimento neonazista fondato nel Regno Unito, il cui nome significa i combattenti di Adolf Hitler. Il numero 1 rappresenta la prima lettera dell’alfabeto, A come Adolf, il numero 8 invece la lettera H, come Hitler.