Giovinazzo, parla il sindaco della città che vuole il reddito di cittadinanza: «Cittadini ammaliati dal M5S»

di Gianmichele Laino | 08/03/2018

Tommaso Depalma

È diventata un po’ la boutade del giorno. A Giovinazzo, cittadina pugliese, in questi ultimi giorni diversi cittadini si sono messi in fila davanti ai Caf per richiedere agli addetti ai lavori i moduli per ottenere il reddito di cittadinanza. Le persone che hanno cercato di «avvantaggiarsi» per ottenere una forma di sussidio che ancora non è nemmeno lontanamente entrato a far parte dei piani della politica italiana si sono giustificate dicendo che «ormai hanno vinto quelli del Movimento 5 Stelle che lo hanno promesso».

LEGGI ANCHE > Giovinazzo, esplodono richieste per avere reddito di cittadinanza dopo la vittoria del M5S

TOMMASO DEPALMA, «GIOVINAZZO AMMALIATA DALLE PROMESSE ELETTORALI»

In giornata, dopo che la notizia è stata diffusa questa mattina dalla Gazzetta del Mezzogiorno, è intervenuto anche il sindaco della cittadina, Tommaso Depalma eletto in una lista civica. La sua dichiarazione si è resa necessaria dal momento che diverse persone, non convinte dalle spiegazioni degli operatori del Caf, abbiano chiamato gli uffici comunali per chiedere lumi sulla possibilità di ottenere il reddito di cittadinanza.

«A noi sindaci – ha detto Tommaso Depalma – piacerebbe poter comunicare ai cittadini che il problema della disoccupazione è risolto e che per tutti quelli che non hanno lavoro c’è un Reddito di Cittadinanza, ma credo che i cittadini siano stati ammaliati da spot elettorali». La cittadina di Giovinazzo, evidentemente, è particolarmente sensibile al tema dal momento che ha offerto un consenso molto ampio alla candidata uninominale del collegio di Molfetta (quello in cui, appunto, è inserita Giovinazzo), eletta con il 43% dei consensi.

TOMMASO DEPALMA: «CITTADINI IN FILA DA LUNEDÌ»

«Già da lunedì – ha raccontato sempre il sindaco Tommaso Depalma – dietro la porta dell’assessore ai Servizi Sociali di Giovinazzo Michele Sollecito c’erano persone in fila per chiedere spiegazioni sul Reddito di Cittadinanza promesso dal M5s in caso di vittoria. La vittoria c’è stata, netta e inconfutabile, ma per il Reddito di Cittadinanza la vedo dura». Già. Ora, però, bisognerà convincere i cittadini.