presa diretta
|

Le associazioni di Omeopatia contro “Presa Diretta” | VIDEO

«L’intera puntata è stata obiettivamente improntata a sostenere una posizione evidentemente preconcetta rispetto all’omeopatia, disciplina che la stessa FNOMCeO qualifica invece come “atto medico”». Le associazioni di omeopatia se la prendono con “Presa Diretta” per quello che è andato in onda sabato, con il numero uno dell’ISS Walter Ricciardi ospite in studio.

LEGGI ANCHE > IL GEORGIAN COLLEGE CANCELLA IL CORSO IN OMEOPATIA

Nella lunga lettera indirizzata al conduttore Riccardo Iacona, ai vertici Rai e ai rappresentanti istituzionali in Parlamento, si punta il dito contro l’organizzazione della puntata. Uno degli aspetti contestati recita:

non commentabile è stata anche la voce di chi ha tentato di classificare come cialtroni, truffatori o “praticanti” al pari degli “astrologi” decine di migliaia di medici iscritti all’Albo che questo paradigma medico lo praticano quotidianamente, affermazioni da Voi avvallate e che avete condiviso e amplificato in studio, e che vanno ben oltre il diritto di cronaca, costituendo a nostro avviso i presupposti per il reato di diffamazione

«Discutibile poi dare spazio – aggiungono – sempre senza contradditorio, a sedicenti esperti pronti a condannare il presunto “spreco di risorse” causato dall’omeopatia senza citare alcuna ricerca scientifica di farmaco-economia a sostegno di questa affermazione – perché si sa, le evidenze si citano solo quando servono a confermare tesi precostituite».

PRESA DIRETTA E L’OMEOPATIA (CON I VACCINI IN MEZZO)

L’intera lettera è visionabile qui. Qui sotto un estratto dei servizi andati in onda sabato, qui potete invece visionare l’intera puntata.