L’analisi post-voto: il Pd è un partito votato dagli anziani

di Donato De Sena | 06/03/2018

pd primo partito

Pd primo partito tra gli anziani con il 26% dei voti contro il 22% del Movimento 5 Stelle. Ma solo quarto tra i ragazzi del ’99 con un deludente 12%. Sono i principali dati che emergono da un’analisi post-voto del noto istituto demoscopico Swg, un’elaborazione che tiene conto di dati reali e di rilevazioni effettuate con interviste telefoniche o via web (metodologie Cati, Cawi e Cami).

L’analisi di Swg sul voto: Pd primo partito tra gli anziani con il 26%

Secondo i sondaggisti, nel dettaglio, gli astenuti tra i più anziani sono stati il 36% degli aventi diritto al voto, i votanti invece il 64%. Il Partito Democratico secondo Swg nell’elettorato meno giovane avrebbe ottenuto il 26% delle preferenze, il M5S il 22%, Forza Italia il 20% e la Lega il 16%. Dati nettamente diversi da quelli emersi da un’analisi delle scelte dei più giovani. Secondo l’elaborazione di Swg ai seggi si sarebbe recato l’81% dei ragazzi nati nel 1999. Il M5S in questo caso avrebbe ottenuto il 43% dei consensi contro il 19% della Lega, il 13% di Forza Italia e solo il 12% dei Dem.

 

 

M5S primo partito tra giovani, casalinghe, piccoli imprenditori e cattolici

Il Movimento 5 Stelle, secondo Swg, è primo partito anche tra casalinghe, piccoli imprenditori e cattolici. Per quanto riguarda le casalinghe (votanti al 59%) il partito guidato da Luigi Di Maio viene indicato al 27%, quello di Matteo Salvini al 23%, quello di Silvio Berlusconi al 21% e quello di Matteo Renzi, infine, al 19%. Per quanto concerne invece i piccoli imprenditori (81% di votanti), i 5 Stelle vengono segnalati al 30%, la Lega al 23%, il Pd al 15% e Forza Italia al 12%. Poi, il bricolage elettorale del mondo cattolico. In questo caso l’affluenza viene stimata al 70% con Movimento 5 Stelle al 27%, Partito Democratico al 20%, Forza Italia al 20% e Lega al 17%.

Anche l’analisi post-voto di Ipsos pubblicata sul Corriere della Sera conferma la forza del Pd nell’elettorato più anziano. Secondo l’istituto demoscopico di Nando Pagnognelli il partito di Renzi ha raccolto il 27,3% dei consensi tra gli over 64, i votanti da 65 anni in su, contro il 27,1% del M5S, il 16,1% di Forza Italia e il 14,6% della Lega. per quanto riguarda la fascia tra i 18 e i 34 anni, invece, Ipsos segnala il Pd come terzo partito con il 15,3% alle spalle di M5S, con il 35,3% e Lega, con il 17,8%. Forza Italia al 12,4%.

(Foto di copertina: ANSA / ALESSANDRO DI MEO)