La storia del dipendente della Lega Nord aggredito fuori da via Bellerio

di Stefania Carboni | 05/03/2018

Un dipendente della Lega Nord sarebbe stato aggredito con una accetta fuori dalla sede della Lega Nord, in via Bellerio. A darne notizia è l’inviato de La7 sul posto. La storia, ben raccontata dal giornalista, si è conclusa fortunatamente senza alcun ferito.

via bellerio

I RISULTATI DELLE ELEZIONI 2018: TRIONFO DI M5S E LEGA, SALVINI DICE NO «COALIZIONI STRANE» | LIVE

Nei minuti concitati hanno fatto allontanare giornalisti e dipendenti dalla sala stampa.
A minuti era atteso infatti il candidato governatore della regione Lombardia Attilio Fontana, oramai in testa a tutti i rivali.

Ad esser stato aggredito è un dipendente di Radio Padania. L’uomo si è trovato davanti un signore, italiano di 55 anni, che gli avrebbe urlato – secondo quanto riporta il dipendente a La7 – “leghista di m****”. L’italiano ha poi levato fuori l’accetta pronto per colpirlo ma non è riuscito a ferire il malcapitato.  Sul posto Carabinieri e Polizia. L’uomo è stato fermato. Il dipendente si trova ora nella sede leghista.