Roberto Pirrone
|

Un italiano ha ucciso un nero sul ponte Vespucci di Firenze

Roberto Pirrone, un italiano di 65 anni, ha ucciso un nero sul ponte Vespucci di Firenze. L’omicidio è avvenuto questa mattina prima di mezzogiorno, e l’autore è stato già portato in questura, dove è stato interrogato.

Un italiano, Roberto Pirrone, ha ucciso un nero sul ponte Vespucci di Firenze

A quanto risulta dalle prime informazioni Roberto Pirrone avrebbe dichiarato di essere uscito armato perché intenzionato a suicidarsi, ma per motivi che non ha spiegato ha invece aperto il fuoco contro una persona straniera, di pelle nera e di origini africane.

 

LEGGI ANCHE > I RISULTATI DELLE ELEZIONI 2018: TRIONFO DI M5S E LEGA, DI MAIO: «NOI APERTI AL CONFRONTO» | LIVE

Pirrone ha raccontato di aver lasciato un biglietto alle persone a lui care dove annunciava la sua intenzione di togliersi la vita, che conteneva disposizioni sui soldi depositati sul suo conte corrente. Il 65enne toscano aveva gravi problemi economici, a quanto risulta dalle prime indiscrezioni giornalistiche raccolte da Repubblica. Il nero di origini africane che è stato ucciso sul ponte Vespucci di Firenze aveva una compagna e una bambina.