Alessia D'Alessandro
|

Alessia D’Alessandro è stata sconfitta nel collegio uninominale di Agropoli

Alessia D’Alessandro, la candidata del M5S che Luigi Di Maio aveva definito “economista della Merkel” anche se in realtà lavorava nel marketing di una associazione imprenditoriale vicina alla Cdu della cancelliera tedesca, è stata sconfitta. Il collegio di Agropoli, dove i Cinque Stelle l’avevano candidata, è stato infatti vinto all’uninominale dal centrodestra.

La deputata eletta è Marzia Ferraioli, docente di diritto e vicina a Forza Italia. Alessia D’Alessandro, a scrutionio non definitivo, si è fermata a circa 3 punti di distanza dalla sua avversaria. Grande sconfitto è il favorito della vigilia, almeno secondo i giornali, il sindaco di Agropoli Franco Alfieri, diventato suo malgrado celebre quando il presidente della Campania l’aveva definito un campione del clientelismo prima del referendum costituzionale 2016.

LEGGI ANCHE > I RISULTATI DELLE ELEZIONI 2018, TRIONFO DI M5S E LEGA. SALVINI: «NO A COALIZIONI STRANE» | LIVE

Alessia D’Alessandro è l’unica candidata del M5S che ha perso un collegio uninominale in Campania, e una delle pochissime ad aver perso in tutto il Sud.   I Cinque Stelle hanno infatti vinto tutti i collegi uninominali in Sicilia e Puglia, e solo per la sconfitta di D’Alessandro in Campania ne hanno perso uno in Campania.

 

Alessia D’Alessandro era diventata a suo modo protagonista della campagna elettorale per la falsa descrizione delle sue esperienze professionali fatta da Luigi Di Maio, che l’aveva definita una economista di un think tank legato ad Angela Merkel.  Nel corso di una intervista davvero particolare al New York Times la candidata del M5S aveva ammesso di non essere un’economista, ma di essere appassionata di questo tema, tanto da leggere regolarmente The Economist e da volerlo diventare in futuro.

 

Foto copertina: ANSA/ CIRO FUSCO