sondaggio fake
|

I sondaggi fake nel giorno del voto su Facebook, Whatsapp e Telegram

Le bufale non vanno certamente in ferie nel giorno del voto. Purtroppo. Su Facebook e Whatsapp, sul più noto e diffuso social network e sulla più utilizzata app di messaggistica, circolano oggi falsi sondaggi e false proiezioni sulle Elezioni Politiche 2018, sulle percentuali di consenso dei partiti e sui seggi che potrebbero conquistare in Parlamento. Si tratta di rilevazioni fake che puntano presumibilmente a disorientare e condizionare gli elettori, ma smentite anche dai sondaggisti che vengono indicati come autori. Contattata da Formiche.net la direttrice di Euromedia Research Alessandra Ghisleri, citata nei messaggi circolati, ha chiarito che non realizza exit poll e che i numeri che si riferiscono al suo istituto non sono veritieri. Ma fasulli. Falsi. Inventati.

 

LEGGI ANCHE > IL LIVEBLOG DELLE ELEZIONI POLITICHE 2018: NOTIZIE E DATI SU AFFLUENZA, EXIT POLL E RISULTATI

 

I sondaggi fake nel giorno del voto du Facebok, Whatsapp e Telegram

Del caso ha poi parlato anche il direttore del Tg di la7 Enrico Mentana, che su Facebook ha scritto: «Importante, attenzione: girano freneticamente per i social e attraverso Whatsapp e Telegram exit poll e sondaggi a urne aperte non verificabili o del tutto inventati. Lo sono sicuramente quelli attribuiti a Swg-tgla7, perché con la società di rilevazioni abbiamo deciso di non elaborarne fino a metà pomeriggio neanche a uso interno». Agli elettori, a quelli intenzionati a votare nelle ultime ore disponibili e agli altri che già si sono espressi nelle urne, così come a quelli che hanno deciso di astenersi, va consigliato di non prendere per vera e soprattutto di non divulgare nessuna delle informazioni bufala di queste ore relative a fantomatici sondaggi e proiezioni. Le stime sui voti, quelle vere, verranno diffuse dagli istituti demoscopici solo a seggi chiusi. Dopo le 23. In tv.

 

 

(Foto: ANSA / ALESSANDRO DI MARCO)