foto
|

Scatta una foto alla scheda, il presidente se ne accorge: 43enne denunciato a Pioltello

Entrare nella cabina elettorale con uno smartphone può costare caro. Lo sa bene un 43enne di origine ecuadoregna che stamattina stato denunciato per violazione della legge sulla sicurezza del voto per aver scattato con il cellulare una foto alla scheda. È accaduto precisamente a Seggiano di Pioltello, nell’hinterland milanese. Il clic dello scatto dell’elettore è stato udito dal presidente del seggio, che ha subito chiesto l’intervento dei carabinieri che presidiavano il seggio. La scheda fotografata è stata quindi annullata e l’uomo denunciato.

 

LEGGI ANCHE > IL LIVEBLOG DELLE ELEZIONI POLITICHE 2018: NOTIZIE E DATI SU AFFLUENZA, EXIT POLL E RISULTATI

 

Scatta una foto alla scheda nella cabina elettorale: denunciato

L’uomo si è presentato nella sezione per votare intorno alle 8.30. I carabinieri, in seguito a un controllo del cellulare, hanno trovato registrata l’immagine della scheda elettorale. Il 43enne è stato quindi identificato sul posto e denunciato per violazione della segretezza del voto.

(Foto: ANSA / GIUSEPPE LAMI)