Jan Kuciak, rilasciati i sette italiani accusati dell’omicidio del giornalista slovacco

di Redazione | 03/03/2018

Jan Kuciak

Jan Kuciak, i sette italiani accusati di aver ucciso il giornalista slovacco sono stati rilasciati. La notizia è stata confermata dalla polizia slovacca, che ha spiegato come scaduti i termini di 48 ore per la custodia cautelare le persone accusate di omicidio non potevano essere trattenute ulteriormente senza prove per motivare un’accusa formale.

Jan Kuciak, rilasciati i sette italiani accusati dell’omicidio del giornalista slovacco

Jan Kuciak è stato ucciso insieme alla fidanzata Martina Kusnirova in un delitto probabilmente organizzato dalla ‘ndrangheta. L’operazione condotta dall’Agenzia nazionale anticrimine di Brastilava aveva portato all’arresto dell’imprenditore Antonio Vadalà, del fratello Bruno e del cugino Pietro Catroppa.

LEGGI ANCHE > IL GENERALE ANTONIO PAPPALARDO ARRESTA LAURA BOLDRINI A MILANO

Successivamente, il capo della polizia Tibor Gaspar ha confermato l’arresto di altre quattro persone identificate come Sebastiano V., Diego R., Antonio R. e Pietro C, anch’essi di origine calabresi. Ora queste persone sono libere. Il procuratore facente funzioni di Reggio Calabria, Gaetano Paci, ha rimarcato di non voler entrare in merito alle decisioni prese dalle autorità slovacche sull’omicidio di Jan Kuciak, ma ha confermato come la Dda di Reggio Calabria indagherà sulle attività della ‘ndrangheta all’estero.

 

Secondo un articolo del Corriere della Sera di oggi scritto da Francesco Battistini Jan Kuciak sarebbe stato ucciso con un ordine impartito da Reggio Calabria.