Comunicazione Agcom in riferimento alla violazione art. 8, comma 1, della Legge n. 28/2000

di Redazione | 28/02/2018

Cari lettori,

Il Consiglio dell’Autorità, nella riunione del 26 febbraio 2018, ha verificato numerose violazioni al divieto di pubblicazione e
diffusione di sondaggi e rilevazioni elettorali sui mezzi di informazione. Secondo quanto deciso dall’Agcom noi di Giornalettismo abbiamo violato l’art. 8, comma 1, della Legge n. 28/2000 dove si vieta espressamente – nei quindici giorni precedenti la data delle votazioni e fino alla chiusura delle operazioni di voto – di “rendere pubblici o, comunque, diffondere i risultati, anche parziali, di sondaggi sull’esito delle elezioni e sugli orientamenti politici e di voto degli elettori”.

L’Agcom ha ordinato alla società Giornalettismo S.r.l., testata giornalistica “Giornalettismo”, di pubblicare entro 2 giorni dalla notifica del presente provvedimento, sulla homepage del sito www.giornalettismo.com, per quindici giorni consecutivi, con le medesime caratteristiche dell’articolo contestato, la circostanza della violazione dell’art. 8 della legge n. 28/2000, per aver aggirato il divieto di pubblicazione dei sondaggi nei quindici giorni antecedenti al voto con l’articolo diffuso in data 19 febbraio 2018 intitolato «Elezioni Politiche, online spuntano i sondaggi ‘clandestini’». Tale comunicazione deve recare espresso riferimento al presente provvedimento (Delibera N. 101/18/CONS).

Qui sotto la delibera dell’Agcom verso Giornalettismo

 

TAG: Agcom