L’appello di Baobab dove la neve può davvero far male

di Redazione | 26/02/2018

baobab neve

«Oggi il presidio è come lo vedete in queste foto. La nevicata probabilmente è finita, ma i prossimi tre giorni saranno durissimi, e solo alcune persone hanno trovato un ricovero notturno provvisorio. Dobbiamo acquistare urgentemente materiale per tenere al caldo chi non ha trovato posto e ripristinare quello che il maltempo ha reso inservibile». Gli attivisti di Baobab che si preoccupano di accogliere i migranti nel punto dietro la stazione Tiburtina lanciano un appello sui social per aiutare in vista si queste temperature rigidissime.

LEGGI ANCHE > «MENTRE NEVICA A ROMA VIRGINIA RAGGI È IN MESSICO». MA VI RICORDATE ALEMANNO?

Ecco l’appello:

Vi preghiamo di condividere per quanto possibile questo post ed i riferimenti alla nostra campagna “Yes we camp” come indicati sul sito www. baobabexperience.org/yeswecamp con le informazioni utili per darci supporto.
Al momento c’è urgente bisogno di:
– guanti e cappelli di lana
– calzini di lana
– pallet
– pallet di plastica (da mettere sotto le tende come isolanti)
– legna da ardere, tanta quanto freddo fa.
– cibi e bevande caldi
– persone disposte a cucinare e/o automunite per recuperare i pasti per portarli al presidio (vedi pagina PASTI Baobab Experience)

Noi teniamo duro, anche grazie a voi.