Il bar ospita il comizio di Forza Nuova, parte il boicottaggio su TripAdvisor

di Gianmichele Laino | 25/02/2018

Caffè Commercio Rimini

Uno dei bar storici di Rimini, in cui vale almeno la pena di prendersi un caffè. E invece, il Caffè Commercio diventa il bersaglio della rete dopo aver ospitato, nei giorni scorsi, un evento di Forza Nuova con il leader del movimento di estrema destra (che si ispira agli ideali del fascismo) Roberto Fiore. Su TripAdvisor, ad esempio, è scoppiata una vera e propria campagna di boicottaggio del locale, diventato «invisitabile» dopo la manifestazione politica.

LEGGI ANCHE > Le domande che Falcone voleva fare a Roberto Fiore, leader di Forza Nuova

CAFFÈ COMMERCIO RIMINI, LA NOTA DEI GESTORI

Non si capacitano i gestori del locale, che hanno anche scritto una nota per rispondere a quanto sta accadendo in queste ore sul web: «Non vogliamo giustificarci per quello che abbiamo fatto – si legge nel comunicato -, perché pensiamo che il nostro sia stato un comportamento lecito, democratico e assolutamente nei termini di legge. Viviamo nell’era del populismo e quest’azione di boicottaggio ne è l’esempio». Insomma, secondo i gestori del Caffè Commercio di Rimini, la scelta di ospitare l’evento di Forza Nuova rientrerebbe nel solco della democrazia e nella politica di un locale che «ha sempre tenuto le sue porte aperte a tutti, senza discriminazioni di nessun genere».

CAFFÈ COMMERCIO RIMINI, LE RECENSIONI SU TRIPADVISOR

Non la pensano così i recensori di TripAdvisor, che in queste ultime ore si stanno letteralmente scatenando. «Un bar in pieno centro che ospita per l’ennesima volta un raduno di gente dichiaratamente fascista e razzista – si legge in un commento intitolato ‘Dimmi con chi vai…’ -. La biblioteca comunale è molto vicina, consiglio di passare prima a fare un ripasso di storia». Un altro cliente del locale scrive: «Un locale situato in un angolo tra i più belli di Rimini, con lo sguardo che si appoggia sulla rinnovata Piazza Ferrari e sulla biblioteca Gambalunga. Sarebbe piacevole una pausa qui..E invece NO. Un no fermo, vibrante e deciso nei confronti di un locale che ha deciso di ospitare in più occasioni organizzazioni neofasciste colpevoli di avere perpetrato per anni atti criminali dal sud al nord del Paese. No, perchè Rimini è antifascista. No, perchè io sono antifascista».