pubblicità
|

La pubblicità con la scena di sesso (rimossa a Napoli) rispunta a Milano

Una pubblicità considerata inopportuna per una scena di sesso, già rimossa a Napoli, è rispuntata a Milano. A parlarne è il giornale online Affari Italiani, che ieri ha diffuso la foto di un manifesto di grandi dimensioni apparso nel capoluogo lombardo, a un incrocio su viale Forlanini, catturando l’attenzione di molti residente e automobilisti. La pubblicità riguarda un brand di vestiti che intende affermarsi a livello nazionale, Erick Evans, ma nell’immagine non c’è alcun capo di abbigliamento. Un ragazzo dal fisico atletico completamente nudo su un divano prende da dietro una ragazza, anche lei senza vestiti, tirandola per i capelli.

A Milano la pubblicità con scena di sesso rimossa a Napoli

Nulla di cui scandalizzarsi, per molti. Ma non per tutti. Pochi giorni fa il Comune di Napoli ha chiesto la rimozione dopo l’affissione del mega manifesto nei pressi di un ospedale pediatrico, il Santobono. A far discutere nella città partenopea è stato il fatto che uno dei cartelloni sia stato posizionato proprio all’esterno della struttura, urtando la sensibilità di molti genitori. La polemica è nata inizialmente sui social network, con tanto di accuse all’amministrazione comunale per una presunta mancanza di controllo, e hanno avuto effetto. A 24 ore dalle polemiche, infatti, il manifesto è stato rimosso su decisione del Comune. A Milano sembra non siano in vista simili decisioni. Al di là di tutto saranno certamente molto soddisfatti i pubblicitari, considerata l’attenzione che la pubblicità ha ottenuto. Quale risultato migliore?

(Foto da Affaritaliani e via Twitter)