Domenico Diele
|

Il pm chiede 8 anni di carcere per l’attore Domenico Diele

È pesantissima la richiesta del pubblico ministero sulla vicenda di Domenico Diele, l’attore reso celebre dalle serie tv di Sky 1992 e 1993 che lo scorso 24 giugno ha investito con la sua auto la quarantottenne Ilaria di Lillo, nei pressi dell’uscita autostradale di Montecorvino Pugliano in provincia di Salerno.

LEGGI ANCHE > Domenico Diele: «Dipendo dall’eroina, ma mi sono distratto con il telefonino»

DOMENICO DIELE, LE RICHIESTE DEL PM

Il pm Elena Cosentino ha chiesto otto anni di carcere per omicidio stradale riconoscendo solo le attenuanti relative al rito abbreviato. Inoltre, ha chiesto anche una provvisionale da mezzo milione di euro da dividere tra i parenti della vittima. L’udienza del processo che decreterà le sorti di Domenico Diele è prevista per il prossimo 27 febbraio 2018. Al momento della requisitoria del pubblico ministero, l’attore non era presente al tribunale di Salerno.

Domenico Diele, subito dopo l’incidente stradale in cui ha perso la vittima la Di Lillo, aveva dichiarato di essere un eroinomane e di esser stato distratto, in quella circostanza, dal telefono cellulare. Per questo motivo, aveva chiesto perdono alla famiglia della sfortunata donna. Tuttavia, i parenti della Di Lillo si sono sempre dimostrati molto freddi nei confronti dell’attore, che era finito sotto ai riflettori anche per essere tornato libero a ridosso delle vacanze di Natale. Nei prossimi giorni, la vicenda giudiziaria è chiamata a una svolta.

FOTO ANSA/CLAUDIO ONORATI