Le studentesse coprono la pubblicità ‘sessista’ sul cartellone: «È violenza sulle donne»

di Redazione | 30/01/2018

pubblicità sessista

Le ragazze coprono una pubblicità ritenuta sessista su un maxi cartellone pubblicitario e lasciano il messaggio «Questa è violenza sulle donne». È quanto accaduto oggi a Palermo, precisamente in via Crispi, e riportato da Repubblica e Adnkronos. Un gruppo di studentesse dell”Assemblea contro la violenza maschile sulle donne’ stamattina, alle prime luci dell’alba, ha oscurato, censurato, l’immagine di una modella su un manifesto pubblicitario del marchio di olio per motori ‘Challoils’.

Palermo, studentesse coprono una pubblicità ritenuta sessista su un cartellone

«Nonostante una delibera comunale di monitoraggio sull’affissione di pubblicità che utilizzano immagini del corpo femminile per attirare l’attenzione e vendere prodotti o servizi – hanno fatto sapere le attiviste – , ancora oggi Palermo è invasa da cartelloni pubblicitari sessisti era già accaduto qualche tempo fa, con la pubblicità di una nota catena di negozi compro-oro, che aveva utilizzato un seno prosperoso con lo slogan ‘Valutazioni Abbondanti’ sollevando critiche e scatenando la risposta delle studentesse, che ne avevano coperto i cartelli con della vernice». «Questa volta – denunciano le studentesse – si tratta della sponsorizzazione di un olio per motori, che utilizza una donna che ammicca a chi la osserva, mentre si strofina una bottiglietta di prodotto sul corpo». Le ragazze dell’assemblea contro la violenza sulle donne definiscono la loro protesta un’«azione dimostrativa», «contro l’uso, a scopo pubblicitario, del corpo femminile. È una pratica, questa, che rappresenta in sé violenza contro le donne e che contribuisce a normalizzarla».

(Immagine via Twitter)