Alessandra Mussolini promuove il film su nonno Benito: «Racconta la realtà di oggi»

di Redazione | 30/01/2018

alessandra mussolini

Alessandra Mussolini promuove ‘Sono tornato’ il film su suo nonno Benito  diretto da Luca Miniero e in uscita nelle sale il primo febbraio. «L’ho trovato curioso. Non è un film strumentale. Certamente non è bonario, ma non è appesantito dalla retorica, né vuole dare una morale», ha dichiarato l’europarlamentare del Ppe in un’intervista rilasciata al quotidiano Il Tempo. Per la nipote del Duce la commedia che racconta un ritorno del dittatore nell’Italia del 2018 «si cala bene nella realtà di questo momento di campagna elettorale» con un’interpretazione del protagonista «per nulla ‘caricaturale’».

Alessandra Mussolini e il film sul nonno Benito: «Non scade in banalità»

«Più che la satira – ha spiegato ancora la Mussolini al Tempo -, ho apprezzato il fatto che non scade in banalità o cliché. Non vuole dare risposte, finalmente! E non mette in bocca a mio nonno frasi mai dette. Mostra allo spettatore le reazioni vere della gente nel rivederlo vivo attraverso una serie di interviste non manipolate che ci raccontano la realtà di oggi». E se Benito Mussolini tornasse davvero, oggi, cosa direbbe del nostro Paese? «Che viviamo in una società che va veloce, che ti porta a riflettere sempre meno e nella quale una persona impiega appena un minuto per cambiare opinione. Prima c’era una morale. Oggi ci si indigna solo se si ammazza un cane».

(Foto da archivio Ansa. Credit: Leo Claudio De Petris / Pacific Press via ZUMA Wire)