«Roma è abbandonata», la storica casa di gioielli cancella la città dal logo

di Redazione | 25/01/2018

roma

Roma da qualche anno non riesce a dare di sé un’immagine impeccabile. Il problema dei rifiuti e altre emergenze non aiutano. Succede così che qualche azienda decide di slegare il proprio nome da quello della città. È il caso della maison Casato Gioielli, un marchio storico di preziosi, noto a livello internazionale, che ha deciso di cancellare ‘Roma’ dal proprio logo considerando la Capitale di oggi troppo «sporca» e «degradata» e ha trasferito i suoi uffici a Milano. Ad annunciarlo è stato il patron e general manager della casa, Federico Gauttieri, nel corso di un’intervista rilasciata a Klaus Davi per KlausCondicio nell’ambito di un’inchiesta sul Made in Italy. «Addio Città Eterna», «Sei troppo sporca, troppo degradata, troppo abbandonata», è stato il suo messaggio (si legge nel comunicato ripreso dal sito Roma Notizie).

Il manager della casa di gioielli: «Il marchio Roma via dal logo, uffici a Milano»

«Il marchio ‘Roma’ che da sempre ha accompagnato il nostro brand – ha affermato Gauttieri – fin dalle origini verrà rimosso dal nostro logo, dalla nostra pubblicità, dalla carta intestata e da tutta la nostra comunicazione. Io stesso sono romano e amo la mia città come i miei concittadini. Ma in questo momento il marchio ‘Roma’ sarebbe un danno per i miei prodotti e, quindi, abbiamo deciso di toglierlo». «Non avevamo altra scelta – ha proseguito il manager – per intercettare il tipo di turismo di livello che ci interessa, il bacino di Milano era infinitamente più interessante; il turismo di qualità non lo freghi, esige qualità».

La critica alla Raggi: «A Roma non funziona nulla»

Gauttieri non ha nemmeno risparmiato una critica all’attuale amministrazione romana. «La sindaca Raggi – ha dichiarato – è il Pelé dell’inconsistenza: è riuscita a oscurare Ignazio Marino ma è evanescente. Ma non lascio per colpa sua, ma per tutti i sindaci degli ultimi vent’anni. Milano ha lavorato negli ultimi 20 anni, Roma no. Anche Singapore è molto grande, ma lì le cose funzionano. A Roma non funziona nulla. E non solo per colpa dei politici. C’è un degrado, una sporcizia, un abbandono che non è più compatibile con un’azienda che lavora nel mondo dell’immagine».

 

 

Le parole del manager di Casato Gioielli, che ha vestito anche personaggi come Kate Middleton e Madonna, sono state anche rilanciate dall’ex assessore a Roma e senatore Pd Stefano Esposito che su Twitter ha parlato di Ennesimo esempio del malgoverno della giunta Raggi che sta portando Roma ad essere un brand negativo».

L’audio (ascolta dopo 30′ 50”)

 

(Foto di copertina: ANSA / MASSIMO PERCOSSI)