A Foggia ritorna il bimbo no vax (che invece è vivo e vaccinato)

di Stefania Carboni | 24/01/2018

foggia bambino no vax

Il padre australiano del piccolo dovrebbe ripensare alla monetizzazione di quella foto. Perché è nuovamente ritornato in strada il manifesto no vax con l’immagine del neonato corredato dalla scritta: “Io sono uno dei bimbi morti per Sids (morte in culla) post-vaccino esavalente“. Dopo Bari arriva anche a Foggia la campagna pubblicitaria contro i vaccini obbligatori. L’immagine sta indignando non solo diversi cittadini ma anche i medici locali. In realtà quel bimbo è vivo e vegeto. E sopratutto vaccinato.

LEGGI ANCHE > SCHIO: TORNA LO STRISCIONE NO VAX CON IL BIMBO MORTO (CHE IN REALTÀ È VIVO E VEGETO)

LEGGI ANCHE > IL BAMBINO SPACCIATO PER MORTO DALLA CAMPAGNA NO VAX (E CHE INVECE È VIVO E VACCINATO)

A FOGGIA ARRIVA IL MANIFESTO NO VAX: PRESENTATO ESPOSTO IN PROCURA

Come spiega Repubblica l’Ordine dei medici della Provincia di Foggia e i pediatri della Fimp (Federazione italiana medici pediatri) hanno condannato in una nota il manifesto. “Immagini forti e violente che diffondono messaggi fuorvianti e non supportati scientificamente“, dichiarano. Perché il pericolo è quello di “neutralizzare il lavoro capillare dei medici e dei pediatri di famiglia nel fare una corretta informazione sulla pratica vaccinale. Un messaggio facilmente visibile a bambini che passano di lì casualmente magari per recarsi a scuola e che può procurare nella popolazione un allarme ingiustificato“. L’Ordine dei medici ha presentato un esposto alla Procura della Repubblica di Foggia. Non solo, il ministero della Salute, negli scorsi mesi, aveva allertato anche i Nas pugliesi per le stesse immagini esposte a Bari.

IL CASO DEL BIMBO NO VAX: L’ORIGINE DELLA FOTO

L’utilizzo della foto è stato raccontato dal noto debunker italiano David Puente. Il bambino, che apparve anche nella campagna di Corelva, ha oggi 5 anni. Puente, dopo alcune segnalazioni, riuscì a contattare il padre del piccolo, peraltro autore dell’immagine sfruttata dai no vax. L’uomo, che vive in Australia, ha assicurato che suo figlio è perfettamente in salute e vaccinato. L’immagine è stata messa in vendita su Shutterstock, sito che consente di acquistare i diritti per la pubblicazione di diversi contenuti, foto incluse. Puente ha anche riportato una chat con la pagina Facebook dell’autore dell’immagine ‘Brayden Howie NoBorders Photography’. Nella didascalia illustrata on line per la vendita si vede il piccolo, neonato di 4 giorni, disteso sulla schiena in un momento di relax.