Forza Nuova prende le distanze da Davide Mango dopo il suo suicidio

di Andrea Mollica | 23/01/2018

Davide Mango

Forza Nuova ha preso le distanze da Davide Mango, l’uomo che a Bellona, in provincia di Caserta, ha ucciso sua moglie dopo una lite, ha sparato sui passanti ferendo cinque persone, e poi si è tolto la vita. Davide Mango era un simpatizzante di Forza Nuova, partito che promuoveva costantemente sul suo profilo Facebook. Diversi media hanno, con contegno in realtà, rilevato come l’uxoricida di Bellona fosse un militante del partito neofascista.

Forza Nuova prende le distanze da Davide Mango dopo il suo suicidio

Una sottolineatura che Forza Nuova non ha gradito, tanto che con dubbio gusto Forza Nuova Caserta ha pubblicato sulla pagina Facebook un comunicato di presa di distanza da Davide Mango, che riprendiamo.  «Pur esprimendo tutta la nostra tristezza per l’accaduto è giusto rettificare quanto scritto nell’articolo.Davide Mango è stato sì per un periodo nostro sostenitore ma mai militante attivo. I suoi rapporti con Forza Nuova si limitavano al presenziare a qualche cena di finanziamento; non ha mai agito né fatto parte dei quadri militanti. Detto ciò è giusto precisare che si parla di un periodo di tempo superiore ai 6 anni trascorsi.  Che non si usi una tragica vicenda personale per tirare fango e menzogne su tutto il Movimento e su tutti i nostri Militanti», hanno scritto i responsabili di Forza Nuova Caserta in merito a un articolo di InterNapoli  che aveva descritto Davide Mango come un militante di Forza Nuova, pezzo poi corretto dalla redazione dopo la precisazione pubblicata su Facebook. Il comunicato di Forza Nuova Caserta è però piuttosto inopportuno.

LEGGI ANCHE > DAVIDE BARILLARI DEFINISCE ROBERTO BURIONI UN IGNORANTE, CHE LO BLASTA

Mango era un aperto sostenitore del partito, che aveva appoggiato anche finanziariamente. Quanto successo a Bellona è una tragedia che non ha alcuna connatazione politica, e per questo motivo sembra piuttosto insensanto prendere le distanze. Una lite familiare che finisce con l’uccisione di entrambi i coniugi è un dramma che merita più rispetto da chi ha conosciuto Davide Mango.