Davide Barillari definisce Roberto Burioni un ignorante, che lo blasta

di Andrea Mollica | 23/01/2018

Barillari

Davide Barillari, consigliere regionale del Lazio noto per le sue posizioni scettiche nei confronti dei vaccini, ha attaccato con violenza Roberto Burioni. L’esponente del M5S ha attaccato l’immunologo come un medico politico, che propone la scienza come un sistema di dogmi infallibili da imporre ai cittadini ignoranti, per riportare così l’opinione pubblica al Medioevo.

Davide Barillari definisce Roberto Burioni un ignorante, che lo blasta

Davide Barillari propone un interessante punto di vista sull’epistemologia –  il thread su Twitter era partito da una citazione di Karl Popper, «Più che un sistema di credenze, la scienza può essere considerata un sistema di problemi» – che però strumentalizza in maniera assura il principio di falsificazione. L’ipotesi di falsificabilità a cui Barillari allude con la citazione del filosofo austriaco impone allo scienziato di smentire una data teoria di modo da verificare se essa sia sostenibile, al fine di far progredire la scienza. Non è un lasciapassare per legittimare ogni fregnaccia falsificata da studi e dati. Nella sua foga paraepistemologica Davide Barillari ha attaccato Roberto Burioni come un sostanziale ignorante, che dovrebbe ripartire dalle elementari.

Barillari

«Purtroppo ci sono molti medici-politici, vedi Burioni del PD, che asseriscono (anche in modo violento) che la scienza abbia solo dogmi incrollabili ed incontestabili e debba essere imposta con la forza su cittadini “ignoranti”. Grazie a loro torniamo di corsa nel medioevo. Burioni dovrebbe rifare gli studi da capo, magari partendo dalle elementari». Roberto Burioni ha risposto immediatamente all’attacco di Davide Barillari, con grande ironia. «Barillari la ringrazio per la critica costruttiva. Domani riprendo in mano il sussidiario e spero di non deluderla.Il bello di Twitter è quando gente che non sa l’italiano mi invita a ripassare la virologia».

LEGGI ANCHE > IL GRAN RIFIUTO DI ROBERTO BURIONI: «NON MI CANDIDO CON IL PD»

 

Il medico ha individuato correttamente un problema tipico dei social media, la proliferazione di credenze antiscientifiche favorite da una falsa visione della democrazia del sapere, come quella illustrata da Davide Barillari che non ha idea di cosa sia il principio di falsificazione di Karl Popper, e per quello pensa che sui vaccini si possa affermare tutto e il contrario di tutto.