pd
|

Il Pd non sa chi si candida nei collegi e manda un sms ai parlamentari

Sembra quasi che il Partito Democratico non sia a conoscenza di chi, tra i propri parlamentari, è davvero intenzionato a ricandidarsi ancora alle elezioni politiche del 4 marzo. Ieri sera, come raccontato dall’Ansa online, dal Nazareno, la sede nazionale del Pd, è partito un sms destinato a deputati e senatori uscenti per raccogliere i nomi di chi è pronto a correre nei collegi uninominali, i collegi in cui viene assegnato un seggio con metodo maggioritario (al candidato che ottiene anche un solo voto in più degli altri).

L’sms del Pd ai parlamentari uscenti sulle candidature nei collegi uninominali

«Carissime colleghe e carissimi colleghi, come sapete – è il testo del messaggio – in queste ore stiamo lavorando con la coalizione e con il gruppo dirigente alla definizione delle candidature per le elezioni politiche del prossimo 4 marzo. Il lavoro che stiamo svolgendo richiede una faticosa sintesi tra le segnalazioni del territorio, le esigenze del pluralismo interno e la necessaria apertura alla società civile. Tuttavia vogliamo innanzitutto rivolgerci a Voi, parlamentari uscenti, per chiederVi di indicarci (cortesemente entro questo fine settimana) la vostra eventuale disponibilità e preferenza per contendere la vittoria nei collegi uninominali». «Sappiamo – prosegue l’sms – che in molti territori questo lavoro di raccolta delle disponibilità è già in fase avanzata, ma ci sembra giusto e doveroso invitarvi anche a nome della segreteria nazionale a indicare ciascuno di Voi una preferenza per i collegi. La battaglia del 4 marzo si giocherà sul filo dei voti. E sappiamo di poter contare sull’impegno di tutta la nostra comunità politica».

(Foto: ANSA / GIUSEPPE LAMI)