I gattini di #ZiaLaura
|

Combattere le bufale con ironia: Giornalettismo lancia il concorso «I gattini di #ZiaLaura»

Nel mondo dei social network, combattere le fake news sta diventando sempre più difficile. Giornalettismo ci prova quotidianamente, promuovendo iniziative di debunking e cercando di approfondire sempre le notizie per scoprire eventuali retroscena nelle dinamiche della loro diffusione. Ci siamo convinti, però, che le bufale possono essere combattute anche con la tagliente arma dell’ironia. L’iniziativa che vi proponiamo va proprio in questa direzione: organizzare una vera e propria invasione di campo e prendere in giro i più accaniti diffusori di fake news.

I GATTINI DI #ZIALAURA, PERCHÉ QUESTA INIZIATIVA

Abbiamo scelto come soggetto Laura Boldrini, vittima preferita per quanto riguarda le false informazioni sulla sua presunta lista di parenti che svolgono diverse mansioni nei palazzi di Camera e Senato.

LEGGI ANCHE > Continua la bufala sulla dinastia della Boldrini: ecco spuntare il nipote Luca

I GATTINI DI #ZIALAURA, COME FUNZIONA E COSA SI VINCE

E gli animali domestici? In effetti, mancano all’appello nei meme diffusi dagli haters di professione. Abbiamo pensato, per prenderci gioco di loro, di lanciare questa iniziativa, volta a inondare i feed di Facebook e di Twitter con immagini di cani, gatti e altri animali da compagnia attribuiti alla presidente della Camera con le più fantasiose mansioni «istituzionali». Ecco un esempio:

I gattini di #ZiaLaura

Sarà un vero e proprio concorso: potete inviare le vostre proposte via Twitter (attraverso l’hashtag #ZiaLaura e il tag a Giornalettismo) o via Facebook, come messaggio privato sulla nostra pagina. Avrete tempo per inviarcele fino a venerdì 26 gennaio. Un nostro team di giudici selezionerà le 10 migliori che verranno sottoposte ai nostri lettori per la seconda fase del contest, che prevede una votazione sul sito Giornalettismo.com.

La nostra testata offrirà visibilità al vincitore e cercherà di metterlo in contatto con la presidente della Camera Laura Boldrini. Con la speranza che lei possa prendere a cuore l’iniziativa e diffondere il lavoro migliore attraverso i suoi canali social. Siete pronti per la sfida?